Effetti positivi dei probiotici nel trattamento delle pollinosi

La rinite allergica è una sindrome nasale che si innesca quando gli individui allergici sono esposti a sostanze che prendono il nome di allergeni. Gli allergeni sono in grado di scatenare una risposta da parte del sistema immunitario. Nella maggior parte dei casi, gli anticorpi responsabili della reazione allergica sono di tipo IgE, che mettono in atto una serie di meccanismi di difesa finalizzati ad evitare l’ingresso nel polmone di agenti irritanti e/o allergeni.

Come per tutte le patologie allergiche anche la prevalenza della rinite in età pediatrica è aumentata in modo significativo negli ultimi trent’anni. I sintomi caratteristici sono rinorrea, starnuti, prurito e ostruzione nasale. Possono comparire esclusivamente durante stagioni specifiche e possono essere presenti in maniera costante, senza esacerbazioni stagionali, o possono manifestarsi in maniera episodica in seguito all’esposizione a specifici allergeni inalati. La severità della malattia viene definita in base alla presenza di un maggiore o minore numero di sintomi, o in base all’influenza sulla qualità di vita dei pazienti che ne sono affetti.

Sono numerosi gli studi che hanno valutato l’efficacia dei probiotici su questa patologia, in particolar modo sulle pollinosi, le affezioni di natura allergica provocate dai pollini di varie piante e che colpiscono gli individui allergici. L’obiettivo di un gruppo di ricercatori italiani è stato quello di approfondire la capacità dei probiotici di alleviare i sintomi nasali e di influenzare positivamente la qualità della vita dei bambini affetti da rinite allergica e asma intermittente provocati dalla parietaria.

A tale scopo sono stati valutati 40 bambini di età media di circa 9 anni, con rinite allergica che sono stati trattati con una miscela di probiotici, contenente bifidobatteri, o con il placebo (in entrambi i casi i piccoli pazienti hanno assunto 1 bustina al giorno per 4 settimane). I ricercatori hanno valutato la sintomatologia correlata alla rinite allergica e la qualità della vita, sia al momento d’inizio dello studio che al temine del periodo di trattamento. Al termine delle 4 settimane, i bambini trattati con la miscela probiotica hanno ottenuto un significativo miglioramento dei sintomi e della qualità della vita, mentre nel gruppo placebo è stato osservato un peggioramento generale.

I risultati ottenuti hanno portato i ricercatori a concludere che la capacità dei probiotici di esercitare attività antinfiammatoria e immunomodulante, è in grado di produrre effetti positivi nei pazienti che beneficiano della supplementazione.

Fonti

Zicari A.M. et al. Rinocongiuntivite allergica. Rivista di Immunologia e Allergologia Pediatrica Supplemento 5; 05/2012  https://www.riaponline.it/wp-content/uploads/2015/03/SupRiap5_5_12.pdf

Miraglia Del Giudice M. et al. Bifidobacterium mixture (B longum BB536, B infantis M-63, B breve M-16V) treatment in children with seasonal allergic rhinitis and intermittent asthma. Ital J Pediatr. 2017 Mar 7;43(1):25  https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28270216